Hotel Astir of Naxos hompage

Storia dell’isola di Naxos

Naxos e' stata abitata senza interruzioni sin dal 4th secolo prima di Cristo. Naxos e' sempre stata la piu' grande e fertile isola delle Cicladi, conosciuta per il suo vino e protetta da Dionisio, Dio del vino e dell'allegria.

I primi abitanti conosciuti furono i Traci, poi i Krates, i Cretesi e popolazioni dello Ionio. I Kares arrivarono intorno al 11th secolo prima di Cristo e dal loro leader che Naxos ha preso il suo nome. (Inizialmente fu chiamata Naxia e poi Axia)

Intorno il 536 - 535 prima di Cristo a causa di una lotta interna tra aristocratici e democratici, Peisistratos, tiranno d'Atene, impose la tirannia di Lygdamis in Naxos per sedare le lotte interne. A seguito di questa decisione Naxos conobbe il suo periodo di massimo splendore e gloria dominando Andors e Paros. Per molti anni domino' l'Egeo con un esercito di 8000 uomini. Quando Sparta spodesto' dal potere il tiranno Lygdamis il governo fu preso in mano dai ricchi proprietari terrieri dell'isola. Una nuova insurrezione fu causata dall'interferenza di un un nuovo tiranno, Militos Aristagoras, che voleva avvicinare Naxos al governo persiano. Il fallimento di questo tentativo causo' la ribellione in Ionia e l'inizio della guerra Persiana.

Nel 490 prima di Cristo i generali Persiani Datis e Artafernis con 600 navi sbarcarono a Naxos e bruciarono quasi tutte le chiese presenti e la citta' di Naxos. Dopo la fine della guerra Persiana naxos entro' a far parte dell'alleanza Ateniese. Una ribellione contro questa alleanza non ebbe successo e nel 453 Atene occupo' Naxos. Inizialmente naxos pagava delle piccole tasse ad Atene ma queste ben presto raddoppiarono velocemente. Nel 338 prima di Cristo dopo la battaglia di Chaironeia l'isola fu conquistata dai Macedoni e in un secondo momento durante gli anni della guerra civile nell'impero romano fu sotto controllo dell'autorita' di Rodi. Allo stesso tempo fu anche il posto per gli esiliati politici dell'impero romano.

Durante la dominazione dell'impero Romano naxos apparteneva a una prefettura controllata da un proconsole con sede a Rodi. Dopo la fine dell'impero Bizantino dovuto alle crociate (1204 dopo Cristo) Naxos fu conquistata dopo settimane di battaglie da Marco Sanoudos alla dipendenze di Venezia. Sanoudos si proclamo' duca di Naxos e dell'Egeo e fece costruire nel punto piu' alto della citta' di Naxos, sopra le case dei Greci, un palazzo con 12 torri, e ricostrui un porto molto piu' grande per poter ospitare grosse navi mercantili. Costrui una cattedrale per l'arcivescovo e distribui' i migliori terreni di Naxos tra i suoi fedeli alleati e amici. Non contento conquisto' Antiparos, Sifnos, Kimolos, Milos, Folegandros, Ios and Santorini e le annesse al suo ducato.

Nel 1537 il ducato fu governato da Dalakatseri e Krispos, poi per cause non chiare, Chairedin Barbarosa arrivo' a Naxos e John Krispos (dodicesimo duca) gli diede le chiavi dei cancelli di Naxos. I Turchi presero Krispos che , solamente grazie al pagamento di un'ingente somma di denaro, riusci a tornare libero. La presnza dei turchi oramai era piu' che una minaccia.

Nel 1564, il duca Krispos mori' e gli successe suo figlio Lakoios il quale fu costretto dai turchi ad abbandonare il proprio trono e lasciarlo al ricco Joseph Nazi che godeva della benedizione del sultano Selim. Il ducato di Joseph Nazi ebbe come ispettore Spaniard Francisco Koronelo. Dopo la morte di Joseph Nazi Naxos divenne parte della Turchia fino al 1821, con una piccola interruzione tra il 1770 e il 1774 quando le Cicladi furono sotto il governo Russo. Durante la lotta tra Venezia e l'impero Turco in tutto l'Egeo l'unico risultato per Naxos fu il pagamento di doppie tasse, una parte per Venezia e l'altra per l'impero Turco, questo fino al 1699 quando I Turchi conquistarono Creta e divennero gli unici leader nell'Egeo.

Le tasse che i turchi chiedevano erano ingenti e crescevano continuamente rendendo la vita a Naxos impossibile. Naxos aveva un comandante turco e 6 co-comandanti che venivano eletti dagli abitanti. Il 21 Ottobre del 1675 naxos fu saccheggiata dal pirata Ougo d’ Kreyeler. Tre anni dopo (il 26 agosto del 1678) d’ Klever con un gran numero di pirati francesi ritorno a Naxos e la saccheggio’ ancora rapendo il comandante turco e suo fratello Ali Tselempi e tanti tra uomini e donne turchi. La conseguenza fu che Naxos visse anni molto buii e difficili visto che il governo turco penso’ ad un complotto organizzato dagli abitanti di Naxos.

Nel 1826 l’ammiraglio Austriaco Paulugi attaco’ Naxos e conquisto’ la citta’ di Naxos. Il motivo di questo attacco’ fu per i continui saccheggi che i carghi austriaci subivano da parte dei residenti di Naxos, Kasos e Creta. Paulugi lascio’ Naxos dopo soli 3 giorni dopo aver stipulato un patto di obbedienza  da parte di Creta.

Nel Maggio del 1941 Naxos fu occupata dagli italiani e nell’Ottobre del 1943 dai tedeschi . Naxos fu liberata il 15 ottobre del 1944.

Quarto millennio prima di Cristo Primi insediamenti abitati.
Terzo millennio prima di Cristo In questo periodo Naxos fu uno dei piu’ importanti centri civilizzati di tutte le Cicladi. Oggi viene cosnsiderata una delle piu’ antiche culture d’Europa. Simbolo di quest’epoca sono le famose statuette Cicladiche.
Ottavo – sesto secolo prima di Cristo millennio prima di cristo Una societa’ sana , ricca e fiorente nel pieno del suo sviluppo. Come si puo’ notare dall’immense e innumerevoli offerte votive della popolazione di Naxos come la sfinge di Delphi, i leoni di Delos. E’ in questo periodo che naxos crea la prima colonia in Sicilia (734 prima di Cristo).
480 prima di Cristo Naxos fa parte dell’alleanza d’Atene e combatte contro i Persiani la battaglia navale di Salamis.
41 prima di Cristo Naxos diventa una provincia romana.
Quarto secolo dopo Cristo – 1207 dopo Cristo Questo e’ il periodo Bizantino.
1207 dopo Cristo – 1564 dopo Cristo Questo e’ il periodo dell’occupazione Veneziana.
1564-1821 Occupazione Turca.
1821 La ribellione contro i Turchi.
3 Febbraio 1830 Naxos con tutte le Cicladi viene incorporata nel nuovo stato Greco.
Storia di NaxosNaxos e' stata abitata senza interruzioni sin dal 4th secolo prima di Cristo. Naxos e' sempre stata la piu' grande e fer...  
Attivita’Lo sport piu' popolare a Naxos e' il windsurf che e' praticabile quasi tutto l'anno grazie alla costanza del vento Melte...  
DivertimentiNaxos e' una delle poche isole delle Cicladi dove si puo' avere un'intensa e vita notturna ma allo stesso tempo e possib...  
Spiagge di NaxosAmmirate le spiagge di Naxos, tra le piu' belle di Grecia e d'Europa. A Naxos le spiagge sono numerossime e differenti t...  
Mappa di Naxos
Numeri utili
 
Hotel Astir of Naxos, Saint George Beach, Naxos Town, Cyclades, Naxos Island
Tel: +30 22850 29320-21 Fax: +30 22850 29322 Winter: +30 22850 22535
Naxos Temple
.
Hotel Astir of Naxos © 2003-2008, All rigths reserved
La società è stata rafforzata con l'aggiornamento ai sensi del programma operativo di "convergenza digitale".
Co-finanziato dalla Grecia e dall'UE